Intervento Andrea Viviani

Nel salutare e ringraziare chi ha voluto essere qui oggi alla presentazione del Veneto Serenissimo Governo, voglio ribadire che come Vicepresidente Plenipotenziario mi impegnerò ad esserne un valido e leale rappresentante, mi batterò per sostenere con la massima disponibilità e serietà, tutte le attività e istanze che il Governo riterrà opportuno portare avanti per il raggiungimento dell’Indipendenza Veneta, cercando di essere all’altezza dei compiti e doveri che la carica comporta. 
 
Un movimento di liberazione che lavora e si comporta come un legittimo Governo, deve essere sempre pronto a rendere conto al Popolo, e a chiunque ne faccia richiesta, del proprio operato delle sue attività e della linea politica. Oltre a essere un rappresentante giuridico del Veneto Serenissimo Governo, questo è il compito che mi appresto ad iniziare come Segretario di Stato continuando inoltre le attività gia svolte in questi anni come Cancelliere; trascrivere e catalogare tutte le riunioni e attività del governo, elencare tutti i contatti che lo stesso ha avuto negli anni, ogni decisione presa dal Veneto Serenissimo Governo. deve essere registrata e facilmente consultabile, inoltre tutti i documenti inerenti la lotta politica del Veneto Serenissimo Governo devono essere archiviati.  
 
Arrivare all’Indipendenza Veneta certo non sarà facile, ma siamo altrettanto certi che il lavoro che ci aspetterà fin dal giorno successivo sarà mille volte più duro di tutto quello già fatto finora , la cosa più ardua sarà la sostituzione delle leggi italiane con quelle Venete, tra le più importanti quelle che riguardano l’applicazione delle leggi e dell’ordine per evitare il caos che potrebbe nascere da un pericoloso vuoto di potere, passare da un’amministrazione caotica burocratica e corrotta ad una più fluida giusta e dalla parte del cittadino. Come Ministro di Giustizia il mio maggior lavoro sarà di studiare i mezzi e approntare il personale e gli organi che serviranno, nel momento della rinascita della Veneta Serenissima Repubblica, a far partire a pieno regime, nel più breve tempo possibile, la giustizia Veneta secondo i criteri  che il Veneto Serenissimo Governo ha stabilito nella costituzione Veneta frutto di anni di studio serio e oculato delle magistrature Venete, tra le più invidiate e studiate al mondo. 
 
 
 
In vent’anni di lotta Patriottica si è reso fondamentale dare vita ad un ufficio che archiviasse meticolosamente tutti i documenti che in tanti anni sono usciti, o passati, dalle mani del Veneto Serenissimo governo, come responsabile dell’Archivio Storico il mio impegno sarà di continuare  a ordinare e catalogare tutta quell’immensa mole di materiale che il Governo ha prodotto fin dalla sua nascita, fedele testimonianza dell’opera e degli ideali che da sempre contraddistinguono il  Veneto Serenissimo Governo, e far si inoltre che tutti gli sforzi sostenuti nella sua lotta, possa un giorno essere studiato dalle generazioni future e usato come memoria storica. 
 
Nella speranza che, i non pochi e importanti compiti che il Veneto Serenissimo Governo mi ha affidato, non siano un carico troppo pesante  bensì uno stimolo a lavorare più intensamente per la causa Veneta, ringrazio della fiducia e auguro ai miei colleghi e amici un buon lavoro e l’augurio di veder premiati i nostri sforzi quanto prima. 
 
 
 
 
 
 
 
 
Longarone, 20 gennaio 2008

Commenti