Auguri di Buone feste

Cari veneti in patria ed all’estero, siamo giunti ad un bivio storico ed epocale che comporterà delle scelte importanti e decisive per l’intera umanità e di conseguenza per il nostro popolo.

La pandemia che ha colpito tutto il globo sarà la goccia che farà traboccare il vaso.

A noi, per il momento, non interessa sapere se questa emergenza sia stata causata e pianificata dalla mente criminale di qualche entità malefica o se si sia sviluppata casualmente perché i tempi erano maturi.

La situazione è grave sotto il profilo sanitario, ma lo è ancor di più sotto il profilo sociale ed economico.

Gli avvoltoi, artefici o no della pandemia, si stanno lanciando in picchiata sulla decomposizione dei nostri valori, e non avranno pietà alcuna a trasformare le carcasse dei nostri popoli in ammassi inermi senza originalità, senza dignità e senza futuro.

Il Veneto Serenissimo Governo che dal lontano 1987 si batte per il ripristino della legalità Marciana negli storici territori veneti, e che  conforme ai diritti internazionali, nell’agosto del 1996 ha dichiarato l’indipendenza della veneta patria dall’occupante stato italiano, fa appello ancora una volta a tutte le genti amanti della libertà che aspirano alla pacifica convivenza sul suolo ancestrale del nostro antichissimo popolo ad armarsi di volontà patriottica, per arrestare lo scempio che gli usurpatori hanno causato e stanno causando alla peculiarità del nostro sistema sociale, edificato in millenni di storia indipendente.

É giunto il momento per tutti i veneti di emulare coraggiosamente e decisamente la condotta del Veneto Serenissimo Governo, lavorando, organizzandosi, in qualsivoglia territorio e nelle singole attività, nei propri lavori creando le situazioni opportune per arrivare all’unità, per resistere insieme allo tzunami liberticida e global-annichilista che i serpenti del mondialismo hanno preparato per noi.

Solo insieme ed uniti nel sacro compito di ripristinare la legittima nostra indipendenza, si potranno salvare le nostre plurimillenarie tradizioni di libertà, convivenza pacifica e ricchezza sociale che il buon governo della Veneta Serenissima Repubblica seppe realizzare nell’arco dei secoli e che ancora oggi, malgrado due secoli di occupazione illegale e corruzione italo-giacobina resistono alle bordate dei tempi (vedi per esempio l’apparato sanitario o imprenditoriale…)

Emulazione vuol dire prendere esempio, seguire, lavorare, costruire, aiutare, agire, discutere, insomma dare tutto per creare la simbiosi necessaria ed essere un tutt’uno, una galassia concentrata con l’unico scopo che è al netto dei risultati l’autodeterminazione dei veneti ripristinando la legalità, ossia l’indipendenza della veneta patria, unico scopo che ci siamo prefissati dal lontano 1987.

Se ogni veneto nel suo piccolo collaborerà nell’interesse dell’autodeterminazione, il movimento di liberazione realizzerà una vittoria dopo l’altra formando così quella piattaforma necessaria per la vittoria finale che darà al nostro popolo la possibilità di rinsaldare il proprio legame con la sua storia per poter affrontare il futuro dignitosamente.

Veneti, il momento è arrivato, adesso è tempo di agire, non ci si può più celare nel proprio ego quotidiano, non esiste più nessun alibi; ”et necessità e non si può far di manco”

Il Veneto Serenissimo Governo farà il possibile per conciliare e raggruppare tutte le forze esistenti politiche e non che vorranno contribuire allo sforzo che ci aspetta confidando in tutti i veneti di buona volontà. 

Auguro a tutti i veneti in patria e della diaspora un caloroso augurio di Buon Natale, Buon Anno e buone feste.

Venezia-Longarone 24 dicembre 2020

Per il Veneto Serenissimo Governo

Il Presidente Luca Peroni