Comunicati Notizie

Piattaforma per la piena autodeterminazione del Popolo Veneto

Il Veneto Serenissimo Governo, erede e continuatore della storia cultura e tradizione della Veneta Serenissima Repubblica, alla luce della profonda ed irreparabile crisi istituzionale che sta sgretolando le istituzioni dello Stato italiano, costatando che gli organi periferici della Regione Veneto preposti alla transizione ed esecuzione di quanto emerso dal Referendum per l’autonomia del Veneto del 22 ottobre 2017 non stanno facendo nulla, si assume pienamente l’onere e l’onore di procedere sia nei confronti della controparte italiana che verso la comunità internazionale perché sia il Popolo Veneto, nella pienezza dei propri diritti, a decidere quale forma di autonomia sia più confacente alle proprie necessità attuali e future.

Ciò premesso ogni trattativa e progetto di futuro Stato dovrà avere tre pre-condizioni indiscutibili, lotta senza quartiere ad ogni forma di totalitarismo, di terrorismo e di antisemitismo .

Il Veneto Serenissimo Governo alla luce della schiacciante ed incontestabile vittoria al referendum del 22 ottobre 2017 rivendica al consesso internazionale che il Popolo Veneto sia messo nelle condizioni di esercitare il proprio libero arbitrio sulla Veneta Patria senza nessun condizionamento dello Stato italiano attraverso:

1- Costituzione di una commissione quadripartita paritaria composta da Federazione Russa, Stati Uniti d’America, Italia e Veneto Serenissimo Governo per la fase di transizione verso una piena sovranità Veneta.

2- Neutralizzazione, sotto il controllo delle nazioni garanti, Federazione Russa e Stati Uniti d’America, di tutte le basi militari Italiane e consegna del loro materiale alle autorità legittime venete.

3- L’attività dei comandi di polizia e carabinieri siti in Veneto, operanti nel contrasto al terrorismo e alla criminalità continuerà sotto la supervisione della Federazione Russa e Stati Uniti d’America.

4- Convocazione di un’assemblea costituente Veneta che redigerà la futura carta fondativa della ricostituita Veneta Serenissima Repubblica, ed esaminerà i trattati che vincolano la nostra terra all’UE e all’area euro, e a tutte le organizzazioni internazionali.

5- Consegna di tutte le infrastrutture presenti sulle terre venete alle autorità sovrane venete.

Quanto sopraelencato si inquadra nei diritti legali previsti dal diritto internazionale rispetto all’autodeterminazione dei Popoli, in quanto il Popolo Veneto ha espresso chiaramente la volontà di non voler sottostare all’occupazione italiana che si perpetua illegalmente dal 1866. Il Veneto non è italia ma ne subisce l’occupazione.

Il Veneto Serenissimo Governo sta con il Popolo Veneto, ed è Veneto solo chi ama il Veneto, perché solo chi ama la terra ed il popolo può essere un patriota.

Tutti i patrioti sono chiamati a lavorare insieme al Veneto Serenissimo Governo in questo momento di grave pericolo per il nostro Popolo, come è stata sospinta la vittoria del referendum per la nostra libertà, ora è giunto il momento di camminare sulle strade della libertà come già il nostro Popolo ha fatto per ben 1100 anni di Repubblica Serenissima.

Longarone-Venezia 06 giugno 2018

Il Presidente del Veneto Serenissimo Governo

Luca Peroni

Commenti