Comunicati Rassegna Stampa

Giornale murale dei nostri ascoltatori -> Una curiosità ma fa piacere…

Giornale murale dei nostri ascoltatori  →   Una curiosità ma fa piacere…

Gentile redazione, abbiamo letto il vostro articolo "Il Vanatu ha riconosciuto l’Abkhazia", già dal 2008 è stata presa la decisione di riconoscere l’indipendenza dell’Abkhazia e dell’Ossezia del Sud da parte del Veneto Serenissimo Governo, vi inviamo il nostro documento in merito, vi preghiamo, se possibile di metterci in contatto con i rispettivi governi per iniziare le pratiche per iniziare dei colloqui di reciproca conoscenza. Se volete e ritenete opportuno siamo a disposizione per eventuali delucidazioni in merito.
grazie dell’attenzione che sempre ci prestate

per il Veneto Serenissimo Governo
il Ministro degli Esteri
Demetrio Serraglia
cell. +39 349 1847544

Ufficio di Presidenza

Apertura di rapporti diplomatici con le Repubbliche di Ossezia del Sud ed Abkhazia
La quasi totalità della comunità internazionale fa finta di non vedere e continua a fiancheggiare la criminale politica del presidente Georgiano Saakashvili, mentre sarebbe opportuno processarlo al tribunale internazionale dell’Aia per i crimini commessi e la pulizia etnica perpetuata nei confronti dei Popoli dell’Ossezia del Sud e dell’Abkhazia. Sembra che sia diventata una prassi di alcuni Stati lo sponsorizzare i terroristi alla guida degli Stati: il Kosovo con il suo capo-terrorista dell’UCK Tachi stanno facendo scuola.
Gli Stati e le organizzazioni internazionali opponendosi all’indipendenza dell’Ossezia Meridionale e dell’Abkhazia si rendono complici dei bombardamenti subiti dalle varie località coinvolte dall’aggressione Georgiana tra cui Tskhinvali, Khetagurovo, e altre città della regione; l’edificio del Parlamento Osseto è bruciato, il complesso di edifici governativi e l’università sono stati distrutti, sono bruciati condomini residenziali e altre strutture nel centro della capitale osseta, gravi danni sono stati arrecati all’ospedale clinico cittadino, a scuole e giardini d’infanzia, e gran parte del centro storico, fra cui un importante monumento di interesse storico, il quartiere ebraico, è stato praticamente raso al suolo. Se l’ONU vuole stare a guardare e rendersi ancora complice dell’ennesimo criminale che infesta la Storia dell’umanità se ne assumerà tutte le responsabilità politiche, storiche e morali del caso: il Veneto Serenissimo Governo si dissocia dall’apatia e dalla complicità di chi non fa nulla o addirittura arma la mano del regime di Saakashvili.
Il Veneto Serenissimo Governo, erede e continuatore della storia, cultura e tradizioni della Veneta Serenissima Repubblica, a fronte della continua politica terroristica perpetuata dalla Georgia nei confronti delle Popolazioni dell’Ossezia meridionale e dell’Abkhazia, prendendo positivamente in esame i rispettivi proclami di autodeterminazione con le conseguenti dichiarazioni d’indipendenza delle due Repubbliche Caucasiche di Ossezia del Sud ed Abkhazia, incarica il Ministro degli Esteri a pianificare una serie di incontri per iniziare adeguati rapporti diplomatici con queste nuove Repubbliche. Nel contempo si apriranno canali preferenziali con la Federazione Russa, quale Nazione incaricata di operare, dal 24 giugno 1992 come, forza di peacekeeping nell’area interessata dalle aggressioni Georgiane.

Longarone, 4 ottobre ’08

Il Presidente del Veneto Serenissimo Governo
Luca Peroni

Veneto Serenissimo Governo
Casella Postale 24- 36022 – Cassola (VI)
VENETO 
tel. 349 1847544 –  340 6613027
Commenti